Skip to main content
Category

Senza categoria

Pronti, partenza, via: ecco i Mi Games 2023!

Apriamo le porte a Mi Games 2023, l’evento multi sport più grande d’Italia, ove Minerali industriali Sport & Leisure, ancora una volta, si riconferma sponsor ufficiale.

Novità di questa decima edizione: i Mi Games tornano a casa. Dal 6 al 9 luglio, infatti, si terranno a Milano dopo ben 4 anni di assenza. Nell’affascinante location di Piazza Sempione, sotto l’Arco della Pace, verrà allestito il Villaggio Mi Games. Insieme ai tre tornei principali di Calcio 5vs5 (maschile e femminile), Basket 3vs3 (maschile e femminile) e Beach Volley 4vs4 (misto), che nel corso degli anni hanno coinvolto oltre 30.000 atleti, ci saranno anche gli immancabili tornei di calcio balilla, ping pong e beer pong a movimentare le serate milanesi sotto la Madonnina.

Non solo! Da mercoledì 26 a sabato 29 luglio si terranno i Mi Games Santa a Santa Margherita Ligure,

seguiti a ruota – sabato 29 e domenica 30 luglio – dalle Mi Games Finals, l’appuntamento che coinvolge i vincitori delle tappe precedenti e le migliori squadre all-time di Mi Games. Sempre nella cittadina ligure, il 31 luglio,  si terranno i Mini Mi Games, i tornei di Calcio, Basket e Beach Volley dedicati agli under 16: saranno i più piccoli a chiudere definitivamente Mi Games 2023.

Un super concentrato di mare, sport e festa per tutti!

Minerali Industriali S&L dal 2017 fornisce le proprie sabbie per il campo di beach volley e da quest’anno diventa Gold Partner di Mi Games 2023.

Siamo orgogliosi di contribuire attivamente alla realizzazione di questi progetti locali che promuovono lo sport per tutti, come momento di sana competizione e di aggregazione.

Venite a trovarci numerosi, vi attendiamo!

Mi Games: Sport per tutti – Entra e scopri i progetti!

Minerali Sport&Leisure sponsor degli Streetgames 2023

Anche quest’anno Minerali Sport & Leisure si conferma sponsor degli Streetgames 2023, evento sportivo che si svolgerà a Novara nelle piazze del centro dal 24 giugno al 2 luglio, per poi proseguire nella vicina Galliate dal 13 al 16 luglio.

Era il lontano 2006 quando si iniziarono a popolare i centri storici delle città di sport, musica e divertimento.

“La prima volta che abbiamo portato la sabbia in campo ci hanno preso per pazzi!” così dicevano e invece 17 anni dopo Street Games si afferma come uno dei principali eventi estivi del Piemonte.

Da sempre ricordato come l’evento che dà il benvenuto all’estate, gli Streetgames coinvolgono migliaia di persone, soprattutto giovani e giovanissimi, che si riuniscono per divertirsi, sfidarsi e celebrare la cultura e l’energia della comunità locale.

Tante le attività programmate anche quest’anno: tra gli sport, tornei di calcetto, basket e beach volley e, in prima assoluta, padel, novità di quest’anno, che vedrà sfidarsi su un campo mobile 40 coppie fra tornei femminile, maschile e misto.

In programma, il tradizionale trofeo “Centro commerciale San Martino” di calcio a cinque che si svolgerà tutta la settimana, così come il trofeo “Superauto” di beach volley 2×2 femminile e maschile. I trofei “Resicar” di basket sono così suddivisi: il 24 e 25 giugno torneo U18, il 26 e 27 giugno torneo over 30. Il 3×3 femminile top Estathè Italia Circuit si terrà dal 27 al 30 giugno, mentre l’ultimo weekend vedrà protagonista il 3×3 maschile top Estathè Italia Circuit. Martedì 26 giugno si terrà il memorial Gambaro con Sandro Negri come ultima tappa del Grand Prix e giovedì 28 si terrà la seconda edizione della staffetta organizzata da “Novara che corre”.

Oltre alle competizioni sportive, cibo e musica accompagneranno tutto l’evento.

Minerali Sport&Leisure che si riconferma sponsor ufficiale dell’evento, contribuendo anche quest’anno a fornire la sabbia per le principali competizioni.

Parole d’ordine: estate, persone, sport, musica, divertimento!

Noi di Minerali ci saremo…e voi??

 

Per maggiori informazioni: www.streetgames.it

Minerali Sport&Leisure torna in campo

Torna la primavera e insieme ad essa il desiderio di giocare all’aperto. Per questo, Minerali Industriali coglie l’occasione per rientrare in campo con il suo Brand Sport&Leisure per affiancare chi sta progettando di realizzare campi sportivi outdoor/indoor.

E parlando di bella stagione, non si può non parlare di beach volley. Grandissima l’evoluzione e la diffusione che sta vivendo in questi ultimi anni, dalla prima Olimpiade ad Atlanta nel 1996, all’inaugurazione del World tour Open nel 1998, e alla diffusione espansiva a livello mondiale per il fatto di essere uno sport altamente ricreativo e facilmente praticabile, richiedendo poche attrezzature, poca manutenzione e poco spazio.

Numeri in crescita, a oggi 30.000 i tesserati praticanti beach volley alla Federazione Italiana Pallavolo.

 

Uno sport altamente competitivo, ove le competenze tecniche dei giocatori si sfidano su campi di gioco che hanno qualità più o meno performanti.

E in tal contesto, la differenza la fa sabbia.

Essendo elemento fondamentale per aumentare la performance dell’atleta, Minerali Industriali offre solo sabbie di altissima qualità, naturali e micro vagliate, sottoposte a rigorosi controlli chimici, fisici e granulometrici.

L’attenta procedura di analisi e controllo permette di ottenere un materiale dalle dimensioni e granulometria costanti, che doteranno il campo dell’uniformità e compattezza ottimali.

Vuoi saperne di più?

Anche quest’anno Minerali Industriali torna in campo per far toccare “con i piedi” la qualità: un’estate ricca di eventi che ci vedrà promotrice di attività di sponsorizzazione e collaborazione in tutta Italia.

Rimanete sintonizzati! Seguiranno aggiornamenti…!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’importanza della scelta della sabbia come fondo in un campo di equitazione

La superficie del campo è di fondamentale importanza per la salute ed il benessere del cavallo.

Per realizzare un fondo al coperto in sabbia silicea è innanzitutto necessaria una buona base d’appoggio solida ed omogenea. Per quanto riguarda i fondi di nuova realizzazione il sottofondo ideale si ottiene con uno strato di stabilizzato (miscela di materiale ghiaioso e sabbioso tritato finemente).


Per sostituire invece un vecchio fondo già esistente è sufficiente rimuovere lo strato superficiale della vecchia sabbia e lasciare la parte sottostante assestatasi ed induritasi nel tempo come sottofondo d’appoggio. Una volta realizzato questo solido sottofondo si può procedere con la stesura di uno strato di 10-12 cm. di sabbia silicea la quale crea un tappeto compatto ed elastico, indipendente dal terreno sottostante con il quale non si miscela.

Per quanto riguarda la realizzazione dei campi all’aperto le variabili sono più numerose. Bisogna considerare infatti le caratteristiche geologiche del terreno, realizzare pendenze e drenaggi appositi per ottenere un fondo ottimale.

 

La sabbia silicea offre un ulteriore e grande vantaggio rispetto alle sabbie tradizionali.

In caso di pioggia essa, infatti, si compatta e permette all’acqua di scorrere rapidamente consentendo di usufruire di campi sempre in ottime condizioni. Ricordiamo inoltre che una buona e costante manutenzione garantisce al campo di essere sempre performante e di durare nel tempo.

Non ultimo e non meno importante le nostre sabbie restituiscono un impatto visivo gradevole con colorazioni e cromie delicate che variano dal chiaro con le sabbie FLOS 7 e FLOS 9 ad un colore écru per la F60-40 fino ad arrivare ad un rosato per la MI110.

Tutte le nostre sabbie sono state realizzate con attenti controlli di laboratorio e prove sul campo con l’intento e l’obiettivo di prendersi cura del benessere del cavallo.

 

Contatta il nostro esperto Emanuele Ramella al 337 1693080  per saperne di più!

Minerali Sport & Leisure @ Fieracavalli 2022!

Fieracavalli torna in sella per la sua 124ª edizione nel suo format originale di quattro giorni, dal 3 al 6 novembre 2022 a Veronafiere, con un programma ricco di eventi, esibizioni, convegni, progetti per il sociale, tutti nel segno della sostenibilità.

Un appuntamento storico, ove la passione per il cavallo incontra business, sport, lifestyle, spettacolo, territori e innovazione digitale, in grado di rappresentare e valorizzare ogni aspetto della filiera equestre.

Da diversi anni Fieracavalli è impegnata nel promuovere il ruolo del cavallo come veicolo di sostenibilità, inclusione sociale, territorio, turismo lento e avvicinamento delle nuove generazioni al mondo equestre.

Anche di noi di Minerali Industriali, con il brand Sport&Leisure, saremo presenti con la nostra offerta di sabbie per campi di equitazione.

Vieni a trovarci allo Stand C5 Padiglione 6!

 

Fieracavalli: a Verona dal 1898

Quale sabbia per i campi di paddle tennis

paddle tennis

Negli ultimi anni il paddle (o “padel”) tennis sta riscuotendo un notevole successo in tutto il nostro paese e sono sempre più numerosi i centri sportivi che si dotano di impianti dedicati a questo affascinante sport.

Un’attenzione particolare va al fatto che si tratta di un gioco praticato su campi di erba sintetica in cui viene infiltrata della sabbia. Questo impone la necessità di una valutazione attenta delle tipologie di sabbie da utilizzare.

Vediamo un po’ di addentrarci in questo tema specifico: in questo breve articolo parleremo della varietà delle sabbie, dei colori, di granulometrie e di tipologie di intervento.

Granulometrie e forma delle sabbie

Una delle caratteristiche principali del paddle tennis è la presenza delle pareti che delimitano il campo con la funzione di rimettere in gioco la palla. Questo elemento determina un’alta velocità di gioco e la necessità dei giocatori di avere sempre una pronta risposta al rimbalzo della palla.

L’idea di creare dei campi di erba sintetica mista a sabbia nasce dall’esigenza di avere una superficie compatta e uniforme per poter garantire un buon rimbalzo della palla. Per questo motivo le sabbie usate sono appositamente studiate per questo scopo.

La tipologia di sabbia da utilizzare per un campo di paddle tennis cambia a seconda del tipo di operazione da eseguire.

Ogni granulometria è infatti pensata ad hoc per ogni tipo di intervento: dall’intaso iniziale del campo, a un ripascimento di manutenzione fino alla sostituzione dell’intera quantità di sabbia.

L’altezza del manto sintetico implica un utilizzo di sabbie sferiche essiccate e depolverate ad altissimo tenore di silice e dalle diverse granulometrie calibrate.

Perché devono essere sferiche? La natura sferica delle sabbie da intaso è necessaria per ottenere un alto confort di gioco, perché la conformazione arrotondata del granello di sabbia permette un miglior scivolamento sul manto sintetico e attenua i danni da “scrubbing”, ossia l’effetto di usura che i granelli appuntiti potrebbero causare su tutte le superfici nel tempo.

Manutenzione di un campo da paddle

Se stiamo parlando della costruzione di un impianto di paddle tennis da zero, allora la prima fornitura di sabbia da intaso di solito viene eseguita direttamente dall’impresa che si occupa della realizzazione del campo e viene versata già durante la sua costruzione.

Una volta ultimato l’impianto e man mano che viene utilizzato, si avrà un normale calo della quantità della sabbia. Questo è normale, perché l’utilizzo costante di un campo sportivo con manto sintetico misto a sabbia implica un consumo e una dispersione di una parte anche consistente della sabbia da intaso, che va rabboccata al fine di averne sempre una giusta quantità.

Da qui si deduce quanto sia importante eseguire una manutenzione regolare, ripascendo costantemente il manto sintetico di nuova sabbia per evitare che una mancanza di cura possa compromettere il comfort e l’estetica del campo da gioco.

Piccole quantità per ripascimenti

Quali sono i prodotti più adatti alla manutenzione di un campo da paddle tennis?

È fondamentale non solo conoscere quali materiali specifici sono da preferire per il ripascimento del proprio impianto, ma anche dove poterli reperire facilmente e per tempo.

Generalmente, la stragrande maggioranza dei centri sportivi necessita di piccole quantità regolari di sabbia per eseguire le manutenzioni, per cui un aspetto da tenere in gran considerazione è la praticità e il peso di ogni imballo delle sabbie da intaso.

Una quantità comoda da trasportare e usare è, ad esempio, quella dei sacchi in cellophane da 25 kg di sabbia Minerali Industriali, che possono garantire un utilizzo comodo e anche una buona durabilità degli imballi, sia chiusi che aperti, in caso di un uso non immediato del prodotto.

Colorazione delle sabbie

Ultimo ma non meno importante, il tema della colorazione della sabbia.

È molto importante mantenere nel tempo una colorazione uniforme delle sabbie usate. Di solito per i campi da paddle tennis si prediligono sabbie molto chiare, di colore bianco o giallo chiaro.

Utilizzando sabbie chiare in caso di ripascimenti si può facilmente mantenere la continuità cromatica nel tempo e garantire così quella piacevole sensazione di avere sempre un campo in ordine come se fosse appena realizzato.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci. Noi di Minerali Industriali siamo in grado di soddisfare curiosità ed esigenze per la costruzione di campi di paddle tennis e non solo.

Per il momento non ci resta che prenotare un campo e farci una partita!

Presenza al Jumping National de Sion – Svizzera

Minerali Industriali si riconferma fornitore ufficiale di sabbie dei campi del Jumping National a Sion (Svizzera), una delle principali competizioni equestri della Svizzera.

Dal 7 all’11 settembre, il pubblico fedele e numeroso potrà vedere i corridori evolversi in sei diversi livelli di percorsi. La domenica sarà riservata alle finali che riuniranno le migliori coppie del momento.

Si potrà assistere anche quest’anno a un Gran Premio, qualificandosi per lo Swiss Elite Championship 2023 e che conterà per l’assegnazione delle wild card per il CHI Ginevra 2022, una delle quattro prestigiose competizioni del Rolex Grand Slam of Show Jumping, che si terrà dal 7 all’11 dicembre 2022.

A disposizione una struttura di accoglienza professionale ed efficiente: intorno alla pista verrà allestito un villaggio di espositori con stand per la vendita e promozione di aziende e prodotti, senza dimenticare l’intrattenimento per i più piccoli, tra castelli gonfiabili e gite in carrozza.

 

Un ringraziamento speciale al nostro fidato cliente Monsieur Michel Darioly del Club Promotion Cheval Valais in capo all’organizzazione di questo evento.

 

Non perdetevi l’appuntamento!

Save the date: 7 -11 settembre 2022

 

Borgo la Caccia, eccellenza italiana nel mondo dell’equitazione

Tra la fascia alta della pianura padana e i rilievi occidentali dei colli morenici del basso Benaco, a Bedizzole (BS), nasce agli inizi degli anni Novanta la Scuderia Borgo La Caccia, fondata con l’obiettivo di creare una realtà unica nel panorama italiano dell’allevamento e della preparazione agonistica di cavalli da salto ostacoli. Oggi rappresenta un polo di incontro per cavalieri e allevatori da tutto il mondo, posizionandosi tra i maneggi più grandi d’Europa.

All’interno si trovano grandi paddock, cavalli, scuderie collegate da viali alberati, maneggio e campi.

Borgo la Caccia è diventato sinonimo di eccellenza e massima cura di tutti gli aspetti legati alla formazione di cavalli che possano confrontarsi per potenzialità genetiche e sportive con le migliori realtà europee. Obiettivo del team di professionisti è quello di ottenere soggetti sportivi di alta qualità, occupandosi della preparazione agonistica dei cavalli e del loro percorso di crescita nel circuito di salto ostacoli nazionale ed internazionale.

Il campo principale della scuderia (Arena Giulio Cesare di 16.000 mq), è stato realizzato con sabbia di fornitura Minerali Industriali: sabbie silicee costituite da miscele estere e nazionali appositamente studiate presso il Laboratorio Centrale di Masserano (BI) e lavorate presso lo stabilimento di Verbania ove sono state riprocessate al fine di ottenere un risultato perfetto.

Strategica la collaborazione con Luca Frassi, Direttore Generale di Eq-Pro, società operativa da 21 anni e specializzata nella creazione di fondi per equitazione con in portfolio la consulenza per i Giochi Olimpici di Londra sui terreni di Greenwich Park e per l’ippodromo di Ascot, nonché per Milano San Siro.

 

Grandissima esperienza che agevola interventi che permettono di ottenere un campo dalle grandi potenzialità al fine di tutelare il benessere del cavallo e del cavaliere.

Due chiacchiere con Fabio Cibin, Direttore Commerciale di Minerali Industriali settore Specialties e Vetro, Beatrice Guidi, co-fondatrice della società commerciale Blue Ribbon insieme a Omar Bonomelli, amazzone internazionale e ora dedita alla gestione dell’impianto di Borgo La Caccia, e Luca Frassi, Direttore Generale di Eq-Pro.

Erosione costiera e ripascimento: sabbie naturali come soluzione estetica e qualitativa

Erosione costiera e ripascimento: sabbie naturali come soluzione estetica e qualitativa

Il fenomeno dell’erosione costiera rappresenta un problema crescente, che riguarda attualmente circa metà delle spiagge italiane, tanto da essere costantemente monitorato, attraverso puntuali analisi scientifiche. Per comprendere la grandezza del fenomeno, è sufficiente pensare che l’Italia possiede una superficie lambita dal mare di oltre 7800 km.

Il completo arretramento dei litorali, pur essendo del tutto naturale insieme ai graduali cambiamenti della morfologia del territorio, sta attualmente prendendo il sopravvento con tempi superiori a quelli fisiologici, andando ad intaccare l’equilibrio ambientale, l’economia dei centri abitati circostanti e le attività balneari che si sono sviluppate negli anni grazie al fiorente turismo.

La causa dell’erosione costiera è da ricercarsi prevalentemente in due fattori, da un lato troviamo i cambiamenti climatici che sempre più spesso provocano eventi atmosferici violenti e dall’altro lo sfruttamento irresponsabile dei litorali stessi, vittime di uno sviluppo edilizio intensivo e spregiudicato.

Queste condizioni rendono indispensabile una costante manutenzione delle spiagge italiane.

Oltre a mettere in atto provvedimenti strutturali di protezione dall’erosione, il ripascimento dei litorali con nuova sabbia rappresenta uno dei migliori interventi risolutivi rispetto a questa problematica, mirando a ripristinare le spiagge e dunque a salvaguardare lo stato ottimale dei litorali costieri, per un futuro sano e florido.

Il connubio tra questi due tipi di provvedimento è essenziale, in quanto nessuno dei due, autonomamente, è in grado di risolvere il problema nel suo complesso. Spesso, infatti, ripascere con il solo riversamento di sabbia in battigia non rappresenta un intervento sufficiente, così come la realizzazione di opere di protezione dall’erosione, che prevedano il posizionamento di scogli naturali direttamente in mare. È l’insieme di queste due azioni che può realmente preservare lo stato ottimale dei litorali.

Al fine di garantire risultati caratterizzati da standard elevati, le sabbie e i blocchi necessari per ripascere gli arenili devono necessariamente rispettare dei parametri precisi, determinati dalle Regioni di competenza, attraverso specifiche leggi. I dettami prestabiliti comportano sia per le sabbie, sia per i blocchi di roccia il rispetto di precise dimensioni, ma anche di determinate tipologie minerali e di colorazioni: in ottica di un ottimale ripascimento è indispensabile che i materiali utilizzati siano in continuità con l’ambiente sul quale si opera, nel pieno rispetto della natura originaria della costa. Le sabbie, per essere utilizzate sui litorali, devono attenersi ad indispensabili certificazioni ambientali e chimiche oltre a rispettare le granulometrie tipiche, coerenti con i materiali erosi. Lo stesso vale per i blocchi, i quali devono rispondere a requisiti chimici e fisici davvero restrittivi.

La necessità di fornire imponenti quantità di sabbie in determinati periodi dell’anno, in particolar modo nei mesi che precedono la stagione balneare, contemporaneamente a un ingente numero di blocchi da scogliera comporta un’attenta organizzazione, ma anche una disponibilità continuativa di prodotti di ottima qualità.

L’alto standard dei materiali utilizzati fa sì che l’intervento non solo sia effettivamente efficace ma anche duraturo. Affidarsi a società improvvisate è sicuramente rischioso e da evitare se non si vuole incorrere in problematiche future. È indispensabile, invece, eseguire ricorrenti e periodici interventi di manutenzione, al fine di preservare quanto più possibile le coste ed evitare di dover ricorrere ad interventi più invasivi in condizioni di emergenza.

Minerali Industriali, nello specifico, si occupa di analizzare sul posto la composizione e la quantità di materiali necessari, come il quarzo e il granito, e fornire il litorale della sabbia sufficiente per prevenire ulteriori riduzioni, nel rispetto del contesto e dei materiali originari. Disporre di differenti tipologie di sabbie naturali, a partire da quelle silicee, per arrivare a quelle granitiche e carbonatiche di differente pezzatura e colorazione, permette di poter attingere ad un’offerta varia e completa, al fine di lavorare nel rispetto estetico e qualitativo che le nostre splendide coste meritano e che le norme vigenti richiedono.

 

Contatta il nostro Responsabile Commerciale per avere ulteriori informazioni

Ramella Pollone Emanuele
Tecnico Commerciale
Settore Specialties
+39 337 1693080

WhatsApp

You have Successfully Subscribed!